Tutto (o quasi) quello che devi sapere su come sarà un tipico processo di assunzione in Interlogica

di Paolo Parro

Iniziamo!

Prima di tutto, grazie per il tempo che ci stai dedicando!
Un primo suggerimento: informati sui nostri valori, la nostra Mission e Vision, come lavoriamo e perché lo facciamo in questo modo.

Una volta che avrai letto qui e lì, cerca tra le posizioni aperte quella che più ti rappresenta (le trovi in homepage), se non ce ne dovesse essere qualcuna che ti calza a pennello, scrivici usando il form di contatto e raccontaci un pochino di te.

E poi?

Noi del People Team esaminiamo ciclicamente tutti i CV che arrivano e facciamo una prima selezione. Se sei tra le persone che meglio corrispondono ai criteri della posizione (yeah!) passi al secondo step: un primo colloquio telefonico.

Altrimenti troveremo il tempo per risponderti in maniera tempestiva via mail.

Suggerimenti per il tuo colloquio(i)

I colloqui sono diversi a seconda del ruolo per cui ti stai candidando, ma in generale:

Il tuo colloquio con noi del People Team si concentrerà sulle tue soft skill. Probabile che ti faremo anche delle domande specifiche sul dominio di competenza, ma non entreremo nei dettagli tecnici, per avere un quadro più ampio delle tue capacità. Quindi, preparati a descrivere il tuo ruolo.

Se vai avanti nel processo, e sei un/una dev, il passo successivo è quello di affrontare una challenge, diversa a seconda del ruolo per cui ti candidi. Eh sì, in Interlogica ci piace metterci alla prova!

Hai qualche giorno per svolgerla, poi ce la invii e.. se l’hai superata io o un mio collega ti chiamiamo per una chiacchierata di approfondimento (dal “vivo” pandemia permettendo, al momento in videocall).

La fase successiva (per qualsiasi ruolo) consiste in un secondo colloquio durante il quale ci concentriamo sulle tue competenze specifiche del dominio e su come sono collegate alla posizione aperta. Nel caso tu sia un programmatore o una programmatrice abbiamo in serbo per te alcuni brevi quiz di coding da risolvere.

Indipendentemente dal fatto che ti sia candidato/a per un ruolo tecnico o non tecnico, ci sono sempre delle domande basate sul comportamento, il che significa che probabilmente ci informiamo sulla tua esperienza di vita vissuta. Ad esempio: “Facci un esempio di quando hai preso parte a un progetto. Chi era coinvolto? In cosa consisteva il progetto? Che ruolo hai assunto? Qual è stata la parte più difficile del progetto? Qual è stato il risultato del progetto? “

L’intento di queste domande è di capire come hai preso in mano la situazione, come hai agito e ti sei sentito in quelle determinate situazioni.
Ricorda, non ci sono risposte giuste o sbagliate, ma questa overview ci dà l’opportunità di conoscerti meglio.

La prima impressione conta

Chi dorme non piglia pesci! E, quando si tratta di prime impressioni, questo è particolarmente vero ;).

Ora come ora, un colloquio con noi è un faccia a faccia via Meet, quindi verifica di avere una buona connessione e che videocamera e microfono funzionino correttamente. Puoi accedere senza un account Google e per partecipare è sufficiente cliccare sul link che trovi nella mail di invito al colloquio.

Non importa quanto duramente ci si prepari, a volte gli imprevisti accadono. Questo è più che ok. Lo capiamo — ci siamo passati tutti lì. Assicurati però di sapere chi di noi stai per incontrare e per cortesia contatta la persona interessata per informarla in anticipo se, per qualche motivo, sarai in ritardo per l’intervista.

Conosci te stesso

Se sei ben preparato/a, potrai rilassarti di più ed essere semplicemente te stesso/a. Ti lascio qui alcuni consigli prima del colloquio:

  • Rivedi il CV e preparati a parlare del tuo ruolo attuale, di progetti degni di nota, etc.
  • Leggi bene l’annuncio di lavoro prima di partecipare al colloquio. In questo modo puoi avere una buona comprensione di quali competenze e skill sono desiderabili per il ruolo.
  • Preparati delle risposte su come le tue skill e competenze si adattano al ruolo specifico. Per esempio, prova a chiederti dove rientri perfettamente nei criteri, se hai delle lacune e quali altre competenze rilevanti puoi “mettere sul tavolo”.
  • Inizia a pensare sia alle tue attuali competenze personali e professionali, ma anche a quelle che vorresti e/o dovresti sviluppare.
  • Infine, preparati delle domande. L’avrai capito, non è una strada a senso unico. Facci delle domande sul ruolo, sul nostro programma di benefit o su qualsiasi altra area sia di tuo interesse.

In conclusione

Accogliamo persone con background molto diversi tra loro, ciascuna delle quali porta al tavolo punti di vista e competenze diverse. Questa è la nostra forza, ed è così che vogliamo che sia perché crediamo che con il giusto mix di menti, ci sia innovazione. Quindi, buona fortuna e… ricorda: sii te stesso/a!

--

--

--

We are a company at the crossroad between tech & human evolution. Catch a glimpse of who we are by reading our insights!

Love podcasts or audiobooks? Learn on the go with our new app.

Get the Medium app

A button that says 'Download on the App Store', and if clicked it will lead you to the iOS App store
A button that says 'Get it on, Google Play', and if clicked it will lead you to the Google Play store
Interlogica

Interlogica

We are a company at the crossroad between tech & human evolution. Catch a glimpse of who we are by reading our insights!

More from Medium

High performance trends for 2022

you don’t need to be a feminist to support women in tech.

Career Trap As A Thai 7–Eleven Store employees

How I got a SWE offer from Shopee Singapore (as a 2nd Year CS Student)